stiamo tranquilli…

Il “Grande Gioco” libico

Il “Grande Gioco” libico

di @MostroDeiBiscotti • 17 Gen 2017 • 0 commenti 5

A cura di @MostroDeiBiscotti.

La visita del generale Haftar sulla portaerei russa Ammiraglio Kuznetsov ha riacceso l’interesse della stampa verso l’intricato gioco di diplomazie che si sta svolgendo in Libia. 

Mondo, Rapide

school-507977_640

Sudafrica: il diritto d’imparare [EN]

di conchita • 16 Gen 2017 • 0 commenti 11

A cura di @Conchita.

Un articolo sulla drammatica situazione della scuola in Sudafrica i cui livelli, che la collocano in fondo alle classifiche mondiali, parrebbero essere dovuti alla pessima qualità degli insegnanti:

“ In a league table of education systems drawn up in 2015 by the OECD club of mainly rich countries, South Africa ranks 75th out of 76.

 

Feat, hookii Best, Mondo

640px-Welcome_to_Guantanamo...

Dopo l’11 settembre le violenze sessuali sono diventate metodi di tortura

di TapleyUlm05 • 16 Gen 2017 • 0 commenti 10

A cura di @TapleyUlm05.

Un gruppo di attivisti documentaristi, animato dal desiderio di denunciare le violenze sessuali che si consumano in contesti di guerra, ha deciso di lanciare il movimento Zero Impunity, nella speranza che inchieste ben documentate facciano in modo che i responsabili di tali odiosi crimini non restino impuniti. 

Feat, Mondo

Nei paesi arabi i giovani sono pronti a nuove ribellioni

Nei paesi arabi i giovani sono pronti a nuove ribellioni

di cocomeraio • 14 Gen 2017 • 0 commenti 0

A cura di @cocomeraio.

Le primavere arabe del 2011 sono naufragate o sono state sconfitte ma Giuliano Battiston su Pagina99, basandosi sul Rapporto sullo sviluppo umano nel mondo arabo dell’Agenzia per lo sviluppo delle Nazioni Unite (Undp), nota che permangono le cause che le hanno originate, in particolare la marginalità o l’assenza di prospettive per l’ampia popolazione giovanile.  

Feat, Mondo

La propaganda russa in Svezia [EN]

La propaganda russa in Svezia [EN]

di Festina Lente • 12 Gen 2017 • 0 commenti 4

A cura di @Festina Lente.

Uno studio a firma di Martin Kragh, direttore del programma per la Russia e l’Eurasia dell’stituto Svedese di Affari Internazionali, e Sebastian Åsberg accusa la Federazione Russa di portare avanti in Svezia una campagna sistematica di disinformazione, creazione di false notizie e falsi documenti, e propaganda al fine di influenzare l’opinione pubblica e le decisioni politiche del paese scandinavo. 

Feat, Mondo