stiamo tranquilli…

La gratitudine come collante della democrazia

La gratitudine come collante della democrazia

0 commenti

A cura di @Guglielma Bon.

Accorgersi di ciò che va male in un paese è relativamente facile. Ogni fastidio, ogni mancanza viene facilmente percepita.

Quello che non viene percepito (o viene percepito molto poco) è il lavoro, l’attenzione, la fatica e la cura che c’è dietro a tutte quelle piccole e grandi cose che funzionano nella nostra vita. Guidiamo su strade in cui ci sono migliaia di chilometri di muri di sostegno che non crollano, beviamo acqua che è per la stragrande maggioranza dei casi sicura, se abbiamo bisogno di un libro probabilmente una biblioteca non troppo lontana lo può procurare, se c’è un incendio qualcuno viene a spegnerlo.

Riuscire a far percepire di più questa realtà può aiutare a modificare il generale sentimento di malcontento? Può la consapevolezza aiutare la democrazia?

Errori o problemi nell'introduzione? segnalaceli.
Commenta qui sotto e segui le linee guida del sito.